Investire in azioni: guida per iniziare 2022

Grazie al trading online con i CFD, investire in azioni non è più solo roba per paperoni o assi della borsa. Può essere alla portata di tutti, sempre che si adoperino i giusti accorgimenti per investire. Come una adeguata formazione e la scelta di un broker serio ed affidabile per farlo.

In questa guida completa su come investire in azioni, cercheremo di dare il nostro contributo in merito. Fornendo gli strumenti essenziali per farlo.

La soluzione migliore per investire in azioni è tramite piattaforme CFD. Ad esempio con eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come il copy trading per poter copiare dai migliori investitori. E per aprire un conto bastano 50€

Per saperne di più sui servizi di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Investire in azioni: cosa significa

Cosa vuol dire investire in azioni? Significa investire su una società quotata in borsa comprandone una porzione di capitale che ha deciso di rendere pubblica al fine di reperire finanziamenti.

Una società si quota in borsa tramite una IPOInitial Public Offering – e vi rimane fino a quando non accade un delisting. Ossia la sua uscita di scena a causa di un significativo cambiamento della società. Per esempio, quando un’altra società ne acquista la quasi totalità o per irregolarità, e così via.

Investire in azioni

Un investitore proverà dunque a speculare sulle oscillazioni di prezzo delle azioni, che seguono una semplice dinamica del mercato: l’incontro tra domanda ed offerta. Ma anche eventuali speculazioni al rialzo o al ribasso, dovute ad un’azione di un gruppo cospicuo di investitori.

Occorre comunque precisare che qui stiamo parlando di investire in azioni tramite il trading CFD. Cioè di acquistarle tramite un contratto derivato che ne replica il valore, i Contract for difference. E non di possederle direttamente come invece un azionista in senso puro. Che ha per sua natura dei diritti e dei doveri.

Come partecipare alle assemblee del Cda, ricevere dei dividendi, ma anche non mettere in atto attività scorrette come l’insider trading, ecc.

❓Cosa significaInvestire su una società quotata in borsa comprandone una porzione di capitale che ha deciso di rendere pubblica al fine di reperire finanziamenti.
👍 Livello di difficoltàRichiede studio dei mercati / Accessibile a tutti
💰Quanto serve per iniziare?Dai 50 in su per creare un account di trading reale.
🥇Miglior broker con conto demoeToro
🥇Migliore piattaforma per investire in AzioniCapital.com

Migliori piattaforme per investire in azioni

Qui sotto potete trovare alcune delle migliori piattaforme per investire in azioni, regolamentate e con conto demo

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
Copy tradingSocial trading, copyportfolioISCRIVITI
Conto demo gratisIntelligenza artificiale / InvestmateISCRIVITI
Trading CFD su vari mercatiSocial trading / SegnaliISCRIVITI
Spread bassiGuide e formazioneISCRIVITI
CFD su vari assetPiattaforma di qualitàISCRIVITI
Conti Zero spreadGuide e tutorialISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

sono registrate anche in Consob ed offrono gli strumenti migliori per poter operare sui mercati finanziari.

Cosa sono le azioni

Le azioni sono singole parti unitarie in cui è diviso il capitale delle società per azioni. Il titolare di un’azione, pertanto, possiede un “pezzetto” della società, con tutti i diritti e gli oneri che come detto ne conseguono.

Le azioni sono anche un titolo di credito, cioè uno strumento che incorpora un diritto e ne facilita la trasmissione ad altri soggetti.

Le azioni possono essere quotate o non quotate:

  1. Nel primo caso è più facile acquistarle o venderle ad un prezzo di mercato
  2. Nel secondo caso, invece, possono presentare grossi problemi al momento della vendita

Esistono 4 tipi di azioni:

  1. Le azioni di risparmio: Non danno diritto di voto ma hanno dei privilegi di natura economica in genere riferiti alla distribuzione dividendi
  2. Le azioni privilegiate: Generalmente queste azioni prevedono una prevalenza nella distribuzione dei dividendi a fronte della limitazione del diritto di voto alle sole assemblee straordinarie;
  3. Le azioni a voto plurimo: Prevedono la possibilità, per le società non quotate, di creare statutariamente azioni con diritto di voto plurimo. Anche le società quotate possano avere azioni a voto plurimo nel caso in cui tale categoria fosse già presente prima della quotazione.
  4. Le azioni a voto maggiorato: Gli statuti delle società quotate possono prevedere che sia attribuito un voto maggiorato, fino a un massimo di due voti, per ciascuna azione appartenente al medesimo soggetto per un periodo continuativo non inferiore a due anni.

Abbiamo detto che la quotazione di una società in Borsa avviene tramite IPO. Un’offerta pubblica iniziale (IPO), è la prima vendita di azioni emesse da una società. Si tratta del passaggio di un’azienda privata al pubblico, che avviene tramite la quotazione e la vendita delle azioni in borsa.

L’azienda decide la quantità di azioni che intende quotare in borsa, e una banca d’investimenti propone un prezzo iniziale, basato sulla potenziale domanda prevista per le azioni.

Esistono però 3 alternative alla IPO:

  1. Quotazione diretta (Direct listing): permette a una società di quotare le proprie azioni in borsa senza un sottoscrittore. Tale modalità viene scelta dalle aziende che non vogliono emettere nuove azioni ma, al contrario, preferiscono che i loro azionisti possano vendere le proprie quote al pubblico. Le quotazioni dirette possono avere tempistiche decisamente più brevi rispetto alle IPO, costi minori e il valore delle posizioni degli azionisti della società non diminuisce. Un esempio importante è la quotazione di Spotify.
  2. Acquisizione inversa (Reverse takeover): avviene quando una società privata assume il controllo di una società pubblica. In pratica, le società effettuano una fusione per quotare le azioni al pubblico. Rispetto alle IPO, questa soluzione appare più efficiente in termini di costi e tempistiche. Un esempio importante è la quotazione di Virgin Galactic.
  3. Asta olandese (Dutch auction): avviene quando il prezzo dell’IPO è quotato in base al numero di azioni che gli investitori vogliono comprare e al prezzo che intendono pagare. Dopo l’asta, i sottoscrittori registrano il prezzo più alto al quale le azioni possono essere quotate. L’esempio più importante è quello di Google (Alphabet).

Come investire in azioni: la vendita allo scoperto

La vendita allo scoperto (in inglese short selling) ha un grande potenziale: generare profitti anche quando i mercati sono negativi. Quindi, guadagnare su un titolo azionario anche quando il suo prezzo è in caduta libera. Cosa che un azionista puro non può certo fare o sperare.

Vendere allo scoperto un titolo finanziario significa vendere un titolo che non si possiede realmente, con la promessa di consegnarlo all’acquirente dopo un certo periodo di tempo.

Facciamo un esempio pratico: le azioni Tesla sono quotate 1000 dollari e supponiamo di venderle allo scoperto. Il venditore quindi ritiene che il prezzo possa scendere. L’acquirente, da parte sua, si aspetta alla chiusura dell’operazione che gli consegniamo il titolo azionario, in cambio ci pagherà 1000 dollari.

Le azioni Tesla scendono, supponiamo del 10%. Quindi varranno 900 dollari. Decidiamo quindi di chiudere la nostra operazione di vendita allo scoperto: compriamo il titolo (adesso costa solo 900 dollari) e lo consegniamo all’acquirente che ci paga 1000 dollari. Abbiamo così ottenuto un profitto di 100 dollari.

Dove investire in azioni: le piattaforme

Vediamo ora le migliori piattaforme per il trading CFD sulle azioni.

eToro

Il broker eToro prevede un deposito minimo di 50 euro. Una cifra ragionevole e al di sotto della media generica. A fronte di questa cifra, potrai entrare in un mondo ricco di servizi, come il copy trading.

Ecco un esempio di acquisto di azioni su eToro:

Investire in azioni su eToro

Ricorda poi che è possibile utilizzare un conto demo da 100mila euro virtuali per esercitarti. Ma anche che eToro vanta ben 3 licenze per operare, quindi è anche sicuro.

I costi sono contenuti, con commissioni basse (zero sul trading) e spread competitivi.

Registrati gratuitamente su eToro cliccando qui.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Capital.com

Il broker Capital.com richiede un deposito minimo di 20 euro.

Si otterranno servizi come un conto demo da 10mila euro virtuali, grafici molto dettagliati con quasi 80 tra indicatori ed oscillatori di trading, l’intelligenza artificiale integrata alla piattaforma, le popolari MT4 e MT5, la app Investmate per fare pratica.

Anche qui avrai a che fare con un broker dai costi contenuti e con più licenze.

Puoi aprire un conto gratuito su Capital.com da qui.
71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

XTB

Il broker XTB si distingue per il fatto che il trader può depositare quanto vuole, non c’è un capitale minimo di iscrizione.

Anche qui tanti i servizi disponibili. Come la formazione della Trading Academy XTB ed i webinar formativi gratis periodici.

Altri servizi interessanti sono calcolatrice trading avanzata, statistiche in realtime, Trade dai grafici, chiusura più gruppi di ordini.

Le licenze possedute da XTB sono davvero tante, se ne contano oltre 10. Mentre spread e commissioni sono molto bassi.

Per scoprire i servizi di XTB clicca qui.
72% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

FP Markets

Il broker FP Markets è una piattaforma di trading australiana, attiva dal 2015 ma gestita dall’omonima società che è attiva da 40 anni nel settore finanziario.

Ci troverai oltre 10mila azioni, accesso ai corsi di formazione FP Markets sul Forex Trading, una scelta vasta di piattaforme: Metatrader 4 (MT4) e Metatrader 5 (MT5), WebTrader e app mobili per iPhone e dispositivi Android.

Beneficerai di un Portale clienti avanzato, un Server Virtuali Avanzati (VPS), soluzioni per Expert advisors (EAs), scalping e auto-trading.

Il deposito minimo è di 100 euro, mentre il conto demo è di 100mila euro virtuali. Le licenze possedute sono CySEC e ASIC.

Registrati gratis su FP Markets cliccando qui.
71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Investire in azioni con i CFD

I CFD prima menzionati sono la strada migliore per la vendita allo scoperto. Si dirà che ci siamo posizionati short, a differenza del posizionarsi long che invece significa che abbiamo acquistato il titolo.

Tra i vantaggi dei CFD ricordiamo anche i costi più contenuti rispetto ad altre modalità di investimento e la possibilità di utilizzare un moltiplicatore dei profitti come la Leva finanziaria. Ricordando però sempre che come moltiplica i profitti, può moltiplicare anche le perdite in caso di previsione non azzeccata.

Infine, altro fattore decisivo è la necessità di scegliere i broker giusti. Di seguito vediamo quali.

Investire in azioni in Banca?

In molti vorrebbero affidarsi ad una banca per investire in azioni. In effetti, la scelta è comprensibile, perché ad una banca attribuiamo maggiore affidabilità e stabilità.

Tuttavia, occorre anche considerare che una banca comporta anche delle commissioni maggiori. Oltre a meno servizi rispetto ai broker prima esposti, ed al fatto che, generalmente, chiede anche di diventarne correntisti.

Quindi, prima di investire in azioni con una Banca, occorre prendere in considerazione anche i maggiori oneri economici e burocratici, e la minore autonomia decisionale.

E’ anche vero, comunque, che le banche si stanno sempre più adeguando in termini di costi e servizi alla Fintech crescente. Non possono certo restare ancorate al passato e di fatto si stanno adeguando alla DeFi a colpi di home banking, licenziamenti e chiusure delle sedi.

Le banche che offrono condizioni più interessanti sono per esempio Fineco e Mediolanum. Da sempre votate all’innovazione.

Libri per investire in azioni

Leggere un buon libro di consigli su come investire in azioni risulta sempre una buona cosa. Si avrà una infarinatura generale, leggendo i consigli tecnici di un esperto o la biografia di un trader di successo.

Di esempi ce ne sarebbero diversi e sul web se ne trovano tanti. Di seguito ne riportiamo giusto 3, che cercano di dare un insegnamento anche dal punto di vista mentale.

1. Think and grow rich

Napoleon Hill è un autore molto popolare tra i paperoni americani, per i suoi libri “motivazionali”. La sua opera più famosa è sicuramente “Think and Grow Rich” (Pensa e arricchisci te stesso), dove descrive minuziosamente i principi senza tempo per la realizzazione personale e principi di successo per ogni aspetto della vita.

Scritto dopo la Grande Depressione del ’29, è il prodotto finale di due decenni di ricerche condotte dallo stesso Hill, iniziate quando Andrew Carnegie (un magnate dell’acciaio e l’uomo più ricco del mondo a quei tempi) gli commissionò l’incarico di redarre una filosofia di realizzazione personale.

2. La mente del trader. Trading vincente senza farsi condizionare dalle emozioni

Giacomo Probo è un affermato analista tecnico e Master Trader nella JGP Trade. Ha lavora diversi anni presso la Tradermade International, nella city londinese, e presso Reuters nelle sedi italiane. Oggi è direttore della JGP Trade ed è docente in seminari di Anali Tecnica presso importanti banche svizzere ed italiane.

In questo libro descrive il comportamento dei mercati finanziari sia da un punto di vista operativo sia da un punto di vista psicologico. Vengono descritte le varie situazioni mentali (timore, paura, ansia, cautela, ottimismo, euforia, esaltazione) nelle quali ogni investitore si può trovare e che possono incidere sulle sue scelte operative.

3. The Intelligent Investor: A Book of Practical Counsel

Questo libro fu definito da Warren Buffet come “il miglior libro che sia mai stato scritto su come investire”.

Questo manuale da al lettore tutti i fondamenti necessari per capire il “value investing”, portandolo, attraverso due diversi approcci di investimento, a comprendere meglio il funzionamento dei mercati azionari a lungo termine. Il libro pone molta attenzione alla profonda e completa ricerca che precede qualsiasi investimento, l’unica mossa certa che si traduce immediatamente in risultati di più ampia portata.

Migliori azioni da comprare nel 2022

Concludiamo questa guida su come investire in azioni con qualche buon consiglio per l’anno corrente. Fermo restando che fare previsioni e dare consigli è sempre difficile e si parla per come sono le situazioni al momento in cui li si danno. Perché di imprevisti e fattori influenti ce ne sono fin troppi.

Del resto, basti pensare alle previsioni di inizio 2020, prima che si scatenasse tutto quanto avvenuto di lì a poco.

Ecco 10 azioni che potrebbero essere un buon affare per il 2022:

1. Walt Disney, Intrattenimento

2. Uber Technologies, Software applicativo

3. Alibaba Group, e-commerce

4. Starbucks, ristorazione

5. Bank of America, servizi finanziari

6. Chevron, commodities

7. LHC Group, servizi sanitari

8. IAC/InterActiveCorp, web

9. DXC Technology, tecnologia dell’informazione

10. Littelfuse, componenti elettronici

Investire in azioni: video tutorial

Insieme ai nostri trader professionisti vi segnaliamo questo video interessante che spiega come investire in azioni, con esempi sui grafici:

Giocare in Borsa o Investire? Ecco come iniziare partendo da zero
Scopriamo in questo video cosa vuol dire Giocare in Borsa e le differenze con Investire.Come giocare in borsa su Internet : Una guida per iniziare a giocare …
Giocare in Borsa  o Investire?  Ecco come iniziare partendo da zero

The video was uploaded on 6/10/2021.

You can view the video here.

The video lasts for 18 minutes and 7 seconds.

Investire in azioni: le domande frequenti

Cosa sono le azioni?

Si tratta di porzioni di capitale sociale che una società decide di rendere pubblica per reperire finanziamenti. Esistono diversi modi per diventare una società quotata in borsa, tra cui la più diffusa è la IPO.

Su quali azioni puntare nel 2022?

Le azioni Walt Disney, Uber Technologies e Alibaba Group, sembrano tra quelle ad avere maggiori potenziali di crescita. Occhio però anche a Starbucks e Bank of America se volete investire in Borsa.

Dove comprare azioni?

Se si sceglie la strada del trading CFD, è possibile provare con broker quali eToro e Capital.com.

Investire in azioni - Riepilogo

Conclusioni

Investire in azioni magari speculando su titoli di società come Amazon, Apple, Netflix, Microsoft, Pfizer, ecc. è il sogno di molti.

Il trading CFD tutto sommato lo realizza. Ma, ovviamente, occorre tanta dedizione, impegno, pratica, esperienza, pazienza, formazione, la scelta oculata della giusta piattaforma con cui operare.

Nel corso di questa guida completa abbiamo cercato di fornire i principali strumenti necessari per investire in azioni nel migliore dei modi.

Occorre sempre ricordare che non esistono stregoni o scorciatoie. Anzi, solitamente si tratta di truffe.

Si può provare con broker che offrono conti demo gratuiti ed illimitati nel tempo.

Per iniziare è possibile sfruttare i conti demo per provare i servizi delle varie piattaforme. Di seguito vi lasciamo i link ufficiali controllati dal nostro server sicuro in modo da facilitarvi l'accesso:

Si tratta di broker autorizzati in Italia che offrono vari servizi e condizioni favorevoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here