Forex opinioni: truffa o si guadagna veramente?

Conviene investire nel Forex? Sebbene possa sembrare qualcosa di difficile comprensione, stiamo parlando del mercato che si basa sugli scambi tra valute diverse.

Proprio quanto effettuiamo quando viaggiamo verso un Paese che ha una valuta diversa dalla nostra. Oppure acquistiamo un bene o un servizio offerto in una valuta diversa dalla nostra.

Il tasso di cambio può esserci favorevole o sfavorevole. In base al fatto che la nostra valuta abbia un valore maggiore o minore rispetto all’altra verso cui ci rapportiamo.

Ma il Forex è anche una ottima opportunità di trading, investendo su Broker con regolare licenza e condizioni economiche vantaggiose.

Puntando sull’andamento dei cambi valutari tramite i Contract for difference, contratti derivati che ci consentono di investire su una pluralità di asset di natura diversa, sfruttando anche la Leva finanziaria.

Di seguito vediamo dunque cos’è il Forex, se davvero conviene investire nel Forex, su quali Broker farlo e se il Forex è una truffa. Insomma vediamo quali sono le opinioni sul forex.

Partiamo dal principio che per guadagnare con il trading online è possibile, ma solo se ci si affida a dei broker seri e professionali, come ad esempio lo è ForexTB (clicca qui per visitare il sito ufficiale). Ad esempio ForexTB offre un servizio ottimo di segnali gratuiti (che puoi ricevere cliccando qui) per essere subito operativi su vari asset, un bel vantaggio.

Forex cos’è

Cos’è il Forex? In estrema sintesi, si tratta dell’acronimo di foreign exchange market (traducibile in “scambio di valuta estera”). Chiamato anche FX, o mercato valutario.

Si basa, praticamente, del cambio di una valuta con un’altra. Si tratta del più grande mercato nel mondo in termini di valore delle transazioni. Dove la fetta più importante spetta ad attori principali quali

  • colossi bancari
  • banche centrali
  • grandi speculatori valutari
  • multinazionali
  • governi
  • altri mercati finanziari ed istituzioni

Mentre i trader retails, ossia coloro che investono cifre ridotte, rappresentano un segmento esiguo.

Si parla di un flusso di denaro movimentato giornalmente che va oltre i 6mila miliardi di dollari al giorno.

Forex come è nato

Il Forex è nato nel 1971, per rispondere all’ormai crescente scambio intervalutario mondiale. Che produsse ad inizio anni ‘70 anche tassi di cambio fluttuanti. Il mercato è cresciuto costantemente negli anni, accelerato anche dalla globalizzazione e dalla caduta dei regimi comunisti. Arrivando alle cifre quotidiane prima menzionate.

Prima della nascita del Forex, esistevano gli accordi di Bretton Woods. Siglati nel 1944 al fine di stabilizzare le valute internazionali e impedire che si verificasse una fuga all’estero dei capitali dei vari stati.

Ancor prima dei trattati di Bretton Woods, esisteva dal 1876 il gold standard. Il quale a sua volta prevedeva l’uso dell’oro come base di valutazione per ciascuna valuta nazionale.

Gli accordi Bretton Woods apparirono però, alla luce del verificarsi del Boom economico, anacronistici. Proprio perché era impensabile imporre dei tassi di cambio fisso, in quanto il commercio internazionale era ormai fitto. E dettato dal libero mercato puro, quindi, dall’incontro tra domanda e offerta.

Per effetto di ciò, oltre alla nascita del Forex, si verificò anche la nascita di nuovi strumenti finanziari che soddisfacessero i nuovi accordi commerciali posti in essere. Oltre ad una graduale deregulation. Ciò ovviamente diede sempre più briglie sciolte agli speculatori finanziari.

Il resto lo ha fatto la tecnologia. Prima i terminali inseriti nelle borse, poi i personal computer sempre più diffusi nelle abitazioni, infine gli attuali device mobili. Che hanno ulteriormente allargato gli scambi, accelerandone gli ingranaggi.

Gli scambi avvengono in pochi secondi ormai, ed è stata data maggiore possibilità ai singoli utenti di poter speculare grazie alle piattaforme di trading online. Che scavalcano le vecchie figure dei consulenti.

Lo stesso sistema è andato gradualmente verso la flessibilità. Con i grandi market maker che si scompongono in piccoli operatori che movimentano anche piccoli segmenti di unità più piccole (i cosiddetti lot).

Riguardo il peso delle valute, la parte del leone la fa il Dollaro. Che copre da solo l’87% degli scambi valutari che avvengono nel Forex. Segue l’Euro col 33% e chiude il podio lo Yen 23%.

Londra resta però l’epicentro del Forex, dato che molti attori finanziari europei ed americani, stabiliscono qui le proprie sedi principali. E la sterlina si stabilisce quarta coprendo il quasi 12 percento dei cambi.

Forex Opinioni: le domande frequenti

Cos’è il Forex?

Il Forex è il mercato valutario più grande del mondo in cui i trader negoziano sul prezzo delle coppie di valute dette appunto coppie forex.

Il Forex è una truffa?

Gli scambi delle valute avvengono ogni giorno per cui il Forex non è certo una truffa. Sono truffe alcune piattaforme che promettono guadagni facili.

Conviene investire sul Forex?

Conviene se utilizzano le piattaforme autorizzate come quelle proposte sul sito e che offrono le autorizzazioni per poter operare.

Forex: le opinioni sulle piattaforme migliori

In questa tabella vediamo quelle che sono le piattaforme che hanno ottenuto le valutazioni migliori da parte degli utenti:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
24optionTrading CFD su bitcoin,azioni,forexRendimenti elevatiISCRIVITI
plus500CFD su vari assetPiattaforma di qualitàISCRIVITI
etoroCopy tradingSocial trading, copyportfolioISCRIVITI
xmConti Zero spreadGuide e tutorialISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Forex come funziona

Come funziona il Forex? Per comprenderlo, basta analizzare gli strumenti finanziari utili per poter investire su questo mercato:

  • Forward transaction: il denaro non passa di mano fino ad una data futura prestabilita. Quindi, le due parti raggiungono un accordo sulla base di un tasso di cambio in una data futura. Data nella quale la transazione si verificherà col tasso di cambio però stabilito in partenza. Il lasso di tempo che intercorre può essere di giorni, mesi o anni
  • Futures: rispetto ai precedenti, si tratta di transazioni con importi e scadenze standard. Altra differenza, è che mediamente la loro durata è trimestrale
  • Swap: in tal caso, i due contraenti si scambiano valute per un certo periodo di tempo, accordandosi di invertire la transazione in una data successiva. Non si tratta però di contratti di tipo standard
  • Spot: si caratterizza per la scadenza a 2 giorni, quindi sono più imminenti. Ma contratti standard. Riguarda in realtà, più che un contratto, vero e proprio denaro liquido

Forex strategie

Quali sono le principali strategie adoperate nel Forex? Ecco le principali per operare su questo grande mercato:

Carry Trade

Questa strategia punta ad ottenere prestiti in quegli stati la cui valuta si caratterizza per interessi alquanto bassi. Successivamente, si converte il capitale in una valuta maggiormente in grado di di garantire un maggiore profitto.

Scalping

Strategia che si basa su molte operazioni quotidiane, veloci e a breve distanza tra loro. Utilizzando però somme elevate al fine di conseguire importanti profitti. Anche perché si usano pochi pip per singolo trade.

Violazione di prezzo

Questa strategia di trading Forex prevede il fatto di fissare ordini in prossimità dei supporti e delle resistenze. Motivo? Si cerca di trarre profitto dalle rotture che potrebbero verificarsi. Ai trader si consiglia sempre di utilizzare stop loss per mitigare le perdite in caso la previsione sia sbagliata.

Price Action

Questa strategia si basa sul comportamento del prezzo in un determinato periodo di tempo. Quindi, sulla formazione di alcuni pattern capaci di individuare l’azione del prezzo nel futuro. Molto importante, per questa strategia, è l’analisi tecnica. Che prende in considerazione i grafici e si basa sul calcolo utilizzando i vari indicatori creati negli anni.

Trading News

Il trader si muove sulla base delle notizie che via via emergono. Sia sui principali e più attendibili quotidiani economici, sia sul calendario economico e sulle brekingnews che gli stessi Broker mostrano sul proprio sito. A differenza della strategia precedente, qui diventa importante l’analisi fondamentale.

Trend Trading

Il trader è chiamato a scovare il giusto trend di mercato. Magari basandosi anche sul sentiment di mercato.

E’ sempre poi utile ricordare che sono tre i tipi di coppie valutarie presenti sul Forex. In base alla loro importanza e stabilità:

  • Coppie Forex Major: si tratta delle coppie che includono le valute più importanti. Come Usd, Euro, Yen, Sterlina. Quelle valute che movimentano i capitali più consistenti.
  • Coppie Forex principali: si tratta delle valute collegate a importanti paesi, quindi possiamo trovarci il dollaro australiano, il Franco svizzero, il Renminbi cinese
  • Coppie Forex esotiche: si tratta di quelle coppie che hanno a loro interno valute di Stati considerati economicamente minori, ma presentano la maggiore volatilità. Quindi, danno grandi opportunità di guadagno ma anche maggiori rischi

Forex: si guadagna realmente?

I trader vogliono ovviamente sapere se sul Forex si guadagna davvero o non ne vale la pena.

Naturalmente, come per tutti i mercati del trading online, occorre tanta dedizione e studio. Sia pratico che teorico. Dunque, diventa molto utile leggersi qualche manuale di Forex, gli ebook da scaricare sulla piattaforma, seguire webinar in diretta o video on demand caricati sulle piattaforme.

E così, anche esercitarsi tramite il Conto demo. Che simula il trading vero e proprio ma col vantaggio che si esegue con denaro virtuale. Cosicché possiamo commettere degli errori dovuti alle prove, ma le perdite saranno virtuali e non reali.

Il trading Forex richiede anni di esperienza, oltre che importi importanti da investire. Non esistono scorciatoie per guadagnare prima e più velocemente.

Migliori broker forex

Quali sono i migliori Broker Forex? A nostro avviso, i principali e più convenienti sono quelli che vi stiamo per proporre.

Tutti Broker con regolare licenza per operare, ottime condizioni in termini di commissioni e spread, servizi molto interessanti appannaggio del trader.

Opinioni su ForexTB

Quali sono le opinioni sul Broker ForexTB (clicca qui per maggiori informazioni)? Ottime, dato che si esalta il fatto che vanti licenza CySEC, commissioni e spread vantaggiosi, fino a 4 account tra i quali scegliere. Oltre ai segnali di trading offerti dal colosso del settore Trading Central. Il deposito minimo è di 250 euro.

Per saperne di più sul broker ForexTb clicca qui.

Opinioni su Plus500

Anche in questo caso, parliamo di un Broker con ottime recensioni. Plus500 (clicca qui per maggiori informazioni) ha sia la licenza CySEC che FCA. Ha un solo account, con soli 100 euro di deposito. Vanta anche la sponsorship di club come la nostra Atalanta, l’Atletico Madrid e la svizzera Young Boys. Offre la possibilità di investire su oltre 2.500 asset. Con una assistenza clienti in Live chat e 32 lingue tra cui scegliere.

Per saperne di più sui servizi di Plus500 clicca qui.

76.4% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Opinioni su eToro

Il Broker eToro (clicca qui per maggiori informazioni) ha ben 3 licenze: CySEC, FCA e ASIC. Offre vari servizi convenienti come il Copy trading, i CopyFunds e il Social trading. Anche in questo caso, abbiamo un solo account, con deposito minimo di 200 euro.

Per aprire un conto forex su eToro clicca qui.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Forex opinioni: perché non è una truffa

Il trading Forex non è una truffa in sé. Ma può diventarlo qualora il Broker che si utilizza non abbia licenza e quindi è poi difficile rientrare in possesso dei propri capitali.

Dunque, meglio sempre scegliere Broker come quelli che abbiamo prima elencato.

LEAVE A REPLY