Trading automatico: guida per iniziare

Cos’è il trading automatico? Come funziona il trading automatico? Il trading automatico è una truffa?

Il trading automatico è un argomento che interessa molte persone, le quali ambiscono a guadagnare col trading grazie però ad un sistema che faccia il lavoro per esse.

Ovvero, un sistema che sia in grado di trovare in maniera automatica le migliori opportunità, mentre loro se la spassano. Per poi ritrovarsi sul conto un bel bottino, da spendere in vacanze, auto di lusso e belle donne.

Dispiace però deludere i provetti George Best, Flavio Briatore o Gianluca Vacchi, che credono che il trading automatico sia questo. Se non pure peggio.

Il trading automatico è una cosa seria, prevede anche esso una formazione e una preparazione di base. Perché non esiste alcuna piattaforma in grado di farci arricchire vedendo tutto da sola. Col trader che deve solo caricare il conto ogni tanto.

Purtroppo, ad alimentare questa fantasia sono stati sia la crisi economica nella quale il Mondo è piombato nel 2008, che ha cambiato il sistema economico mondiale. Alla quale ha fatto seguito la crisi innescata dal nuovo Coronavirus Covid-19, che ancora deve mostrare il suo vero volto.

Pertanto, molti sono spinti a cercare strade alternative, per non dire fantasiose. Del resto, il lavoro dipendente era già in crisi dagli anni ‘80.

Poi abbiamo il fattore tecnologico, collegato ai device mobili. Smartphone e tablet hanno facilitato l’ingresso ai mercati finanziari, con semplici app per fare trading ovunque ci troviamo.

Infine, una spinta ulteriore l’ha dato il successo del Bitcoin nel 2017. Quando il suo prezzo è arrivato a sfiorare i 20mila dollari. Con molte criptovalute che hanno seguito seppur a debita distanza, con molti media mainstream che hanno contribuito a diffondere la loro conoscenza. Spesso però in modo erroneo. Alimentando strambe speranze.

Lo scopo di questo articolo è appunto di fare chiarezza sul trading automatico, spiegando bene cosa sia, quali sono i migliori siti per trovarlo seriamente e come distinguere le truffe.

Partiamo dal principio che per guadagnare con il trading online è possibile, ma solo se ci si affida a dei broker seri e professionali, come ad esempio lo è ForexTB (clicca qui per visitare il sito ufficiale). Ad esempio ForexTB offre un servizio ottimo di segnali gratuiti (che puoi ricevere cliccando qui) per essere subito operativi su vari asset, un bel vantaggio.

Trading automatico cos’è

Cos’è il trading automatico? Chiamato anche Trading bot, si tratta del trading mediante il quale un trader inserisce dei parametri entro i quali poi il sistema dovrà muoversi per procacciare le migliori opportunità sui mercati finanziari.

Trading automaticoSpesso, può anche essere previsto l’ausilio di un tecnico che aiuti lo stesso in questa mansione.

Quindi, è ben altra cosa rispetto all’idea erronea che hanno in molti che il trader abbia un ruolo marginale. Che debba solo caricare un conto come si trattasse di una slot machine, sperando che escano 4 figure uguali dopo che ha messo la moneta e tirato la leva.

Il ruolo del trader nel trading bot è comunque attivo. Con l’unica differenza che andrà a beneficiare di un aiuto ulteriore dato dalla tecnologia.

Trading automatico come funziona

Come funziona il trading automatico? Come detto, contrariamente a quanto pensano molti, l’utente che usa la piattaforma di trading deve inserire dei parametri entro i quali il sistema si muoverà per cercare le migliori opportunità sul mercato. Anche eventualmente di notte.

Strumenti che rientrano anche essi nel trading automatico sono lo stop loss e il take profit. Lo stop loss permette di inserire il valore al ribasso oltre il quale non si preferisce andare, con il trading che si chiuderà in automatico raggiunto il quale.

Il take profit, invece, è il valore al rialzo oltre il quale non vogliamo che il trend prosegua.

I vantaggi del take profit e dello stop loss sono che non siamo obbligati a restare dinanzi ad uno schermo per tutto il trading, visto che possiamo piazzare dei livelli.

Inoltre, eviteremo di fare scelte impulsive. Per esempio, chiudendo presto un trading precludendoci quindi un guadagno maggiore. Oppure, persistendo nella chiusura credendo in una inversione di trading o in un guadagno ulteriore, ma le cose vanno poi diversamente.

Il trading automatico, quindi, riesce ad ovviare alle emozioni, all’impulsività del trader “in carne ed ossa”. Che induce spesso all’errore, dovuto alla eccessiva prudenza, alla troppa paura, ecc.

Trading automatico conviene?

Come tutte le cose, anche il trading automatico ha i suoi pro e contro.

Vantaggi trading automatico

E’ un sistema molto utile perché, come detto, azzera l’emotività del trader.

Inoltre, un sistema di trading automatico ci permette di monitorare più mercati contemporaneamente. Cosa che i limiti umani impedirebbero. Migliorando così la diversificazione degli investimenti, molto consigliata dagli esperti.

Infine, può risultare molto utile per i trader ancora poco esperti. E che hanno iniziato il trading online da poco tempo, dopo aver testato il trading con il Conto demo.

Svantaggi trading automatico

Ma ci sono anche dei contro. Parliamo comunque di sistemi non infallibili, quindi possono anche essi indurci all’errore e alla perdita.

Possono esserci poi problemi tecnici. Come il fatto che possa mancare la connessione ad internet per qualche minuto, facendoci perdere delle occasioni.

Oppure, che il sito stesso si inceppi mentre noi chissà dove pregustiamo già dei profitti.

Quindi, sebbene non dobbiamo restare con gli occhi fissi sullo schermo, sudando freddo, dobbiamo comunque di tanto in tanto fare dei test, monitorare che tutto funzioni.

Certamente se si usano segnali di trading affidabili come quelli di ForexTB si ha la garanzia di sfruttare servizi professionali che funzionano. I segnali elaborati da ForexTb hanno percentuali di successo nelle previsioni molto alti, conviene quindi usarli.

Robot di trading

Quali sono i migliori robot di trading? Sul web ci sono tantissimi Robot di trading, che promettono percentuali di guadagno sicuro altissime. Oltre il 90 percento, se non addirittura del 100 per cento.

Ma c’è da fidarsi? Dubitiamo. Come detto, i segnali di trading automatici sono ben altra cosa e più in avanti vedremo di cosa si tratta realmente.

Occorre diffidare da quei siti che ci promettono la Luna, che non hanno una licenza per operare. In particolare, quelle rilasciate dalle commissioni che si attengono alle direttive ESMA. L’organismo dell’Ue per vigilare sui mercati finanziari. Le direttive emanate dall’ESMA sono dette MiFID, arrivate alla seconda versione nel gennaio 2018.

Le licenze europee più importanti sono quelle CySEC e FCA, una rilasciata a Cipro, l’altra in Gran Bretagna. Mentre in Italia a rilasciare le licenze per operare è la Consob tramite delibere.

Occorre poi dire che i robot di trading truffa non rendono chiare le informazioni sul team di sviluppatori alla loro base. Fatto strano, visto che, considerando che propongono un sistema così avveniristico, in teoria dovrebbero pavoneggiarsi con tanto di Curriculum vitae.

Cosa assurda poi che il Ceo che si dice l’inventore del sistema, cambi nome in ogni Paese dove opera la piattaforma.

I robot automatici truffa si fanno poi pubblicità con spot altisonanti, dove vengono ritratti dei Vip alle prese con finte interviste, dove parlano in maniera entusiasta del sito.

In Italia, troviamo spesso lo chef Antonino Cannavacciuolo, corpulento cuoco napoletano molto famoso per le varie comparsate televisive. O programmi condotti.

O Marco Baldini, speaker radiofonico amico di Fiorello, tristemente noto qualche anno fa per i suoi debiti di gioco. Facendo quindi credere che il sistema gli abbia risolto i suoi problemi.

Purtroppo, anche recuperare i propri soldi una volta abboccati in queste truffe, diventa molto difficile. Poiché queste piattaforme hanno la propria sede in Paradisi fiscali.

L’unica strada perseguibile è quella del Charge back, ossia chiedere lo storno delle somme versate. Ma si può fare solo se le transazioni sono avvenute tramite carta e non bonifico. E anche nel primo caso, non è detto che la spuntiate.

Fare trading automatico con ForexTB

Il Broker ForexTB offre una valida alternativa ai robot di trading, con i segnali di trading elaborati dagli specialisti di Trading Central.

Società operativa dal 1999, aprendo sempre più sedi in tutto il Mondo, e con 3 licenze per operare come Broker di trading a Parigi, New York e Hong Kong.

I segnali di trading di Trading Central hanno vinto diversi riconoscimenti in questi anni. Ed il Broker ForexTB offre la possibilità di beneficiarne già nel conto base, con un deposito minimo di 250 euro.

ForexTB ha licenza CySEC, è spread-only e con commissioni tra le più vantaggiose del mercato.

Per aprire un conto demo gratis su ForexTB clicca qui.

Fare trading automatico eToro

Un’altra alternativa ai robot di trading è il Copy Trader di eToro (qui il sito ufficiale), meglio noto come copy trading.

Si tratta di un sistema mediante il quale il broker permette ai trader alle prime armi di copiare quelli esperti. Pur con la facoltà di personalizzare il trading copiato. Piazzando anche degli Stop loss e Take profit.

Il Copy trading di eToro fa guadagnare i trader copiati stessi tramite commissioni. I quali sono chiamati Popular trader e sono selezionabili visionando le loro performance, la loro immagine profilo e una breve biografia.

Il Copy trading di eToro si affianca a tanti altri servizi che il broker offre. Come il Social trading, i CopyPortfolios, l’Exchange eToroX.

Per saperne di più sul copy trading di eToro clicca qui.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Sistemi di Copytrading

Oltre ad eToro, altri sistemi di Copytrading sono:

ZuluTrade

Su questa piattaforma, l’utente ha accesso ad un sistema di Signal Provider e del proprio portafoglio. Con alta possibilità di personalizzazione.

Gestito dalla società Triple A Experts Investment Services S.A., vanta licenza HCMC no. 2/540/17.2.2010. Rilasciata in Grecia, avendo sede a Pireo.

Darwinex

Tra i più innovativi servizi di copy trading, non si limita a far copiare i trader ma consente anche di investire su asset sintetici chiamati Darwin.

I quali si distinguono in quanto il proprio prezzo varia in base alle performance del trader.

Darwinex è regolamentata dalla FCA (licenza n. 586466).

Ayondo

Piattaforma tedesca, è fortemente in ascesa. Vanta tra i suoi punti di forza, un sistema di remunerazione dei sui Top Trader. I quali possono acquisire visibilità e maggiori guadagni solo se mantengono profili di rischio bassi.

Vanta regolamentazione FCA (licenza n. 184333) e della tedesca BiFIN (n. 145765).

Tradency

Tradency può essere considerata la piattaforma capostipite del copy trading, dato che è stata lanciata nel 2005. Quindi ancora prima di ZuluTrade, ritenuta erroneamente la prima a lanciare un servizio di copytrading.

Tradency lanciò il Mirror Trading, che si differenzia dal copy trading in quanto la strategia viene originata da un programma computerizzato chiamato Expert advisor.

E’ regolamentata dalla Japanese FSA.

Come performance ad oggi eToro (clicca qui per il sito ufficiale) rimane la soluzione più conveniente. Non sorprende infatti che venga utilizzata da milioni di clienti in tutto il mondo.

Per chi vuole invece impiegare i segnali con le previsioni consigliamo il migliore del mercato che è attualmente ForexTB.

LEAVE A REPLY