Giocare in Borsa: guida completa

Cosa significa giocare in Borsa? Come funziona giocare in Borsa? Quali sono i migliori Broker per giocare a in Borsa?

Giocare in Borsa è diventato il termine comune per indicare la possibilità di investire sui mercati finanziari. Diventata molto semplice grazie all’arrivo del trading online, che permette di poter investire in Borsa semplicemente con pochi tap su una app installata sul proprio smartphone o tablet.

In realtà, l’accezione giocare in Borsa è alquanto pericolosa, in quanto infonde nelle persone l’idea che la Borsa sia un luogo quasi ricreativo. Un passatempo. Ma non è così.

Sulla Borsa si investono soldi reali, si incassano pesanti perdite, occorre essere preparati. Il verbo migliore, più che giocare che rimanda a qualcosa di ricreativo e divertente, sarebbe investire.

In questo articolo, per convenzione, continueremo ad utilizzare l’accezione giocare in Borsa. Ma con la consapevolezza che stiamo parlando di investimenti e del serio trading online.

Partiamo dal principio che per guadagnare con il trading online è possibile, ma solo se ci si affida a dei broker seri e professionali, come ad esempio lo è ForexTB (clicca qui per visitare il sito ufficiale). Ad esempio ForexTB offre un servizio ottimo di segnali gratuiti (che puoi ricevere cliccando qui) per essere subito operativi su vari asset, un bel vantaggio.

Giocare in Borsa: cosa significa?

Abbiamo detto che il verbo giocare collegato alla Borsa non è proprio appropriato. In quanto si tratta di qualcosa di serio e professionale, fatto con soldi reali.

Oltretutto, la Borsa non è neanche paragonabile al gioco d’azzardo. Sul quale pure si gioca, ma è un gioco che non prevede logiche. Si basa sostanzialmente sulla fortuna, sebbene ci siano delle regole.

Ecco quindi che giocare d’azzardo potrebbe voler dire giocare a Poker, ricevendo delle carte tra le mani che possono essere buone o meno buone.

Potrebbe significare giocare alla roulette russa, sperando che la pallina finisca dove abbiamo puntato.

Potrebbe voler dire tirare la leva di una slot machine, nella speranza che tutti i simboli siano uguali. Potrebbe volere ancora dire comprare un biglietto del gratta e vinci, sperando che i simboli che escano siano quelli vincenti.

E cosa dire del puntare su un risultato di un evento sportivo, nella speranza di azzeccarlo.

E via discorrendo coi tanti giochi d’azzardo avallati dallo Stato e non. Ci sono delle regole certo, ma la fortuna ha almeno il 90% di forza di incidere sul risultato finale.

Certo, anche in Borsa non tutto può essere calcolato. Ma la fortuna ha una dose molto più ridotta di incidere sul nostro successo o meno.

Quando puntiamo su un determinato movimento di un asset, al rialzo o al ribasso, lo facciamo sempre dietro un accurato studio su come potrebbe andare. Fatto di calcoli matematici (analisi tecnica), presa in considerazione dei vari fattori influenzanti (analisi fondamentale), grafici sugli andamenti passati e così via.

Certo, tra le percentuali di fallire sono molto alte. Tanto che si calcola che fino a 9 traders su 10 incassano perdite col trading online. Tuttavia, investendo in modo oculato, mirato, ragionato e senza strafare oltre le proprie possibilità, giocare in Borsa può dare le sue soddisfazioni.

Giocare in Borsa come funziona

Come funziona la Borsa? Per giocare in Borsa le strade sono due: o iscriversi ad una piattaforma di trading online oppure affidarsi ad un Broker “in carne ed ossa” che piazzi gli ordini per noi.

Nel primo caso, parliamo di Broker virtuali che permettono di entrare sui mercati finanziari comodamente da un Pc di casa o tramite una app su smartphone o tablet.

Anche le Banche offrono questi servizi, ma lo svantaggio è che dobbiamo aprire un conto corrente presso di loro e prevedono commissioni più alte.

Invece ci sono anche Broker, come vedremo, che prevedono solo lo spread sul trading (i cosiddetti Broker spread-only) e commissioni sui servizi vantaggiose.

Nel secondo caso, invece, possiamo affidarci ad un agente, come si faceva una volta. Ciò ovviamente significherà affidarsi in toto a qualcuno che curi i nostri interessi, con tutti i costi che ciò comporta (quest’ultima scelta è consigliata per chi ha grandi capitali da investire). Di fatti, è ormai una scelta in disuso.

Come formarsi per Giocare in Borsa

Proprio perché giocare in Borsa non è basato prevalentemente sulla fortuna, allora occorre che ci formiamo. Per farlo, possiamo quindi sia formarci a livello teorico che pratico.

A livello teorico, possiamo leggere per esempio dei libri scritti da esperti di trading online o da trader vincenti.

Inoltre, possiamo sfruttare il materiale formativo che i Broker stessi mettono a disposizione dei trader (eBook, webinar, corsi on demand, convegni vis-à-vis, ecc.)

Ad esempio Investous (clicca qui per il sito ufficiale) offre tanto materiale formativo. E’ senza dubbio il broker più completo in questo senso anche grazie ad un pratico servizio di segnali grauito.

Per accedere alla formazione di Investous clicca qui.

Poi c’è la formazione pratica, mediante Conto demo. Si tratta di un conto fatto con soldi virtuali, proprio per consentire a chi è alle prime armi di fare pratica senza rischiare soldi reali. Ma anche a chi è già un trader esperto, di provare nuove strategie senza rischiare i capitali che ha.

Il Conto demo può essere fruibile prima di iscriversi alla piattaforma o dopo essersi iscritti. A seconda di quanto prevede il Broker. Inoltre, solitamente consta di tempo di utilizzo illimitato ma un capitale virtuale a disposizione limitato.

Tuttavia, non bisogna prendere il conto demo come un gioco, approfittando che il denaro sia virtuale. Certo, qualche azzardo è pure giusto, ma bisogna fare le cose seriamente. Fingendo che si stia operando con denaro reale. Altrimenti, quando si passerà ad un Conto live (ovvero fatto con soldi reali), rischiamo di incassare sonore perdite. Reali.

Sia il materiale formativo che il Conto demo possono essere offerti gratuitamente se scegliete il Broker giusto. Come quelli che vi indicheremo a fine guida.

Qual è l’interesse per un broker di fornire un servizio del genere gratuitamente? Semplice. Perché un Broker ha tutto l’interesse che voi vi formiate bene, in quanto trarrà profitto dalle vostre vincite, mediante spread sulle puntate andate a buon fine e le commissioni che impone sui suoi servizi.

Un trader che getta la spugna è un trader che non è più una fonte di guadagno neanche per il Broker. Quindi esso spera sempre che voi diventiate dei trader di successo.

Giocare in Borsa rischi

Quali sono i rischi di Giocare in Borsa? Ovviamente, investendo dei soldi, rischiamo e tanto. Come in tutti gli altri giochi che richiedono soldi da investire.

Il livello di rischio è alto, ma può abbassarsi sempre più, più ci formiamo e facciamo esperienza. Se facciamo i “dilettanti allo sbaraglio” alziamo i rischi ad un livello elevato e incasseremo molte perdite. Quindi è importante capire prima di tutto come funziona la borsa, poi ovviamente incide anche una buona dose di fortuna e l’andamento dei mercati in generale.

Ecco da qui l’importanza di formarsi molto, capire cos’è il trading online e le dinamiche che lo guidano. Il rischio non sarà mai zero ma dobbiamo cercare di avvicinarsi quanto più ad esso.

Giocare in Borsa è una truffa?

A questa domanda occorre rispondere con un dipende. Se ci affidiamo a quelle piattaforme che ci lusingano facendoci sentire già ricchi sfondati, caricando il conto e pigiando solo un bottone perché fanno tutto loro, allora rischiamo seriamente una truffa. Anzi, sicuramente.

Se invece ci iscriviamo a Broker seri e rinomati, con regolare licenza, che mettono in guardia sui rischi del trading, ecc. allora possiamo stare tranquilli almeno da questo punto di vista. Questo è il modo più sicuro per poter guadagnare in Borsa seriamente.

Come riconoscere le piattaforme truffa? In genere presentano tutte queste caratteristiche:

  • Non hanno una licenza per operare
  • La società che le gestisce risiedono in Paradisi fiscali
  • Sbandierano pubblicità con Vip che ne parlano benissimo, con tanto di sorriso, per grandi Network
  • Asseriscono che la piattaforma sia per pochi eletti e a numero chiuso
  • Ritengono di basare la propria piattaforma su un sistema tecnologicamente avanzato
  • Bombardano di telefonate e mail che invogliano ad iscriversi o ad investire altri capitali

Giocare in Borsa conviene?

Conviene Giocare in Borsa? Anche in questo caso la risposta è dipende. Dipende cioè dalle nostre intenzioni.

Prima di cominciare, dovremmo porci queste domande a noi stessi:

  • Vogliamo investire in Borsa seriamente o credendo che sia un gioco?
  • Siamo disposti a formarci?
  • Abbiamo del capitale “surplus” che non sottrarremo a beni di prima necessità?

Preso atto di quali siano le nostre reali intenzioni, predisposizioni e possibilità, possiamo allora dire che potrebbe convenire.

Ricordando altresì che dobbiamo anche fare dei resoconti periodici, per capire se il trading online ci sta fruttando o meno. Insistere su un investimento a perdere sarebbe solo un danno.

Dobbiamo capire dove stiamo sbagliando, come possiamo cambiare le nostre strategie. Se vediamo che anche modificando il nostro modus operandi di trader le cose non migliorano, meglio lasciar perdere definitivamente.

Possiamo per esempio fare un report mensile. Poi annuale. Se le cose non vanno meglio chiudere entro un anno oppure, se zoppichiamo o galleggiamo, tirare per non più di 3 anni.

Migliori Broker per Giocare in Borsa

Vediamo di seguito i migliori Broker per investire in Borsa:

eToro

Il Broker eToro (clicca qui per saperne di più)è un Broker con licenza CySEC. La licenza rilasciata da Cipro e che rispecchia i diktat imposti dal succitato Esma. Al fine di mettere i trader a riparo da abusi e truffe.

Etoro offre vari servizi molto originali, come il CopyTrader per copiare i trader migliori; il Social trader per far comunicare tra loro gli utenti iscritti; i CopyPortfolios per investire su interi panieri di asset.

eToro è un Broker spread-only. Che offre una interessante Academy per formarsi e un eWallet per investire in criptovalute.

Per aprire un conto di trading gratuito su eToro clicca qui.

Plus500

Questo Broker è sponsor dell’Atletico Madrid dal 2015. Oltre alla licenza CySEC, prevede la licenza da parte della FCA. L’organismo che vigila sulle società iscritte alla London Stock Exchange.

Plus500 (clicca qui per il sito ufficiale) è estremamente user-friendly, anche esso spread-only, con un molto apprezzato Conto demo.

Il sito prevede fino a 32 lingue e una Live chat integrata.

Investous

Anche questo Broker ha sia licenza CySEC che FCA, ma anche un ben fatto Conto demo e fino a 4 account da scegliere per aprire il conto sulla piattaforma.

Investous (trovi il sito ufficiale qui) offre i segnali di trading di un colosso del settore: la statunitense Trading Central. Operante in molti paesi sparsi per il Mondo, con due altre sedi a Parigi e Hong Kong.

Investous prevede la popolarissima piattaforma MetaTrader MT4 e vari Video On Demand sul trading online.

Potete aprire un conto gratis su Investous da qui.

Trade.com

Chiudiamo questa rassegna sui Broker per giocare in Borsa con Trade.com (clicca qui per il sito ufficiale). Piattaforma che vanta, oltre alle licenze CySEC e FCA, anche quella FSCA (Sudafrica).

E’ un Broker spread-only, con fino a 5 account da scegliere e altrettanti wallet personalizzati dove è possibile investire.

Trade.com prevede un Conto demo e un manuale scaricabile in formato eBook. Ma anche il coaching personalizzato.

Clicca qui per aprire un conto demo gratuito su Trade.com.

LEAVE A REPLY