Migliori broker forex: lista dei più affidabili [2020]

Quali sono i migliori Broker Forex? Quali sono i Broker Forex più affidabili?

In questo articolo forniremo una guida completa sui migliori Broker Forex. Al fine di non incappare in truffe dilagate in questi anni sul web. Approfittando del diffondersi dei problemi economici, dei device mobili che hanno facilitato l’ingresso sui mercati finanziari e dell’esplosione del prezzo delle criptovalute che ha aumentato l’interesse verso questo asset.

Un Broker Forex va valutato per tanti aspetti. Dalle condizioni economiche ai servizi che offre, passando per le licenze di cui gode. Che mettono a riparo dalle truffe, poiché obbligano i Broker ad attenersi ad una serie di regole severe.

Alla fine di questa guida completa sui Broker Forex, diremo anche quali sono i migliori Broker da utilizzare.

Partiamo dal principio che per guadagnare con il trading online è possibile, ma solo se ci si affida a dei broker seri e professionali, come ad esempio lo è ForexTB (clicca qui per visitare il sito ufficiale). Ad esempio ForexTB offre un servizio ottimo di segnali gratuiti (che puoi ricevere cliccando qui) per essere subito operativi su vari asset, un bel vantaggio.

Broker Forex: migliori quali sono

Quali sono i migliori Broker Forex? Queste le principali caratteristiche che devono avere i broker:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
24optionTrading CFD su bitcoin,azioni,forexRendimenti elevatiISCRIVITI
plus500CFD su vari assetPiattaforma di qualitàISCRIVITI
etoroCopy tradingSocial trading, copyportfolioISCRIVITI
xmConti Zero spreadGuide e tutorialISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Licenza

Partiamo dalle licenze per operare, poiché riteniamo sia l’aspetto principale per un broker ed essere salvi da eventuali truffe.

Ogni stato prevede una propria licenza per operare:

  • In Italia, per esempio, abbiamo quella rilasciata dalla Consob
  • In Germania dalla BaFIN
  • a Cipro dalla CySEC (la più diffusa, grazie anche alle condizioni che Cipro offre ai Broker, ex Paradiso fiscale)
  • in Gran Bretagna abbiamo la FCA
  • In Australia abbiamo la ASIC
  • In Sudafrica abbiamo la FCSA
  • Negli Usa l’organo di vigilanza sui mercati finanziari è la SEC
  • In Cina a vigilare sui mercati finanziari è la CSRC

Il consiglio è comunque quello di operare tramite un Broker europeo, con licenza che segua i dettami dell’ESMA. Sarà più facile anche interfacciarsi in caso di problemi.

Formazione

Un buon Broker deve offrire agli utenti che si iscrivono del materiale gratuito per formarsi. Quindi eBook da scaricare, video on demand caricati sulla piattaforma, Webinar in diretta, Glossari per comprendere quali sono i termini tecnici che ritroveremo spesso nella nostra attività di trader.

Conto demo

Il Conto demo è un Conto fatto di denaro virtuale, che consente al trader alle prime armi di fare pratica senza rischiare il proprio capitale reale.

Il Conto demo, però, può servire anche ai trader più esperti. Giacché essi potranno cambiare la propria strategia di trading online senza rischiare ugualmente i propri capitali.

Attenzione però. Il Conto demo non va inteso come un gioco, approfittando della virtualità del denaro. Infatti, si rischia di fare tante scelte azzardate ed alla leggera. E ci si abitua ad operare così, finendo per fare le stesse cose quando si passa ad un Conto live. E lì le perdite saranno reali.

Condizioni economiche

Occorre anche scegliere un Broker che preveda condizioni economiche vantaggiose, come lo Spread e le commissioni.

Questi sono infatti dei costi che alla lunga incidono non poco sul profitto finale. Lo spread è il compenso del Broker sul servizio che offre, nella fattispecie, sull’ordine effettuato. Mentre le commissioni possono essere fisse o in percentuali e si pagano su ogni servizio che il Broker offre.

Pertanto, la concorrenza tra i Broker si basa anche su questi elementi e non va ritenuta secondaria.

Leva finanziaria

La Leva finanziaria è uno strumento che consente a chi fa forex trading di moltiplicare di molto i propri profitti ben oltre il capitale posseduto. Tuttavia, in caso di previsione sbagliata, finisce anche per moltiplicare le perdite.

Ecco perché si chiama “arma a doppio taglio” e va ben compresa prima di usarla. Non a caso, proprio per la sua pericolosità, l’ESMA (l’autorità di controllo sui mercati finanziari dell’Unione europea, a cui fanno capo tutte le autorità nazionali) ha imposto una stretta sulla leva finanziaria tramite la direttiva MiFID II. Promulgata nel gennaio 2018.

Infatti, per i trader retails (quelli che investono cifre ridotte), il massimo è stato portato ad un livello di 1:30. Che si riduce a 1:2 sulle criptovalute, giacché sono un asset che già per loro natura sono estremamente volatili.

Mentre per i trader professionali, la Leva finanziaria si spinge fino a 1:200.

Grafici

I Broker devono offrire anche grafici ben fatti, che consentano al trader di vedere in modo chiaro l’andamento storico di un asset nel tempo e quello giornaliero.

I grafici sono molto importanti per elaborare la cosiddetta analisi tecnica, basata sullo studio dei grafici e sull’utilizzo di indicatori con dati numerici.

Calendario economico

Il trader deve avere a portata di mano gli eventi più importanti dal punto di vista economico e finanziario, in quanto essi incidono molto sui mercati. Quindi, per esempio, l’uscita dei dati sull’occupazione, dei bilanci di una importante multinazionale, l’approvazione di una importante legge a livello nazionale o europeo, la diffusione dei dati manifatturieri, ecc.

Segnali di trading

I segnali di trading sono suggerimenti che il Broker invia ai trader che ne hanno fatto richiesta sottoscrivendo un abbonamento (o gratuitamente ove previsto).

I segnali di trading sono formulati da esperti del settore, dopo una attenta analisi tecnica e fondamentale.

Possono essere inviati via

  • sms
  • email
  • chiamata telefonica
  • messaggio WhatsApp

I segnali di trading vanno colti il prima possibile, per beneficiare del suggerimento.

Quelli più interessanti sono quelli elaborati da Trading Central. Autentico colosso del settore. Ad esempio ForexTB propone attualmente il miglior servizio di segnali gratuito (clicca qui per saperne di più).

Assistenza clienti

Un Broker Forex deve offrire una assistenza clienti quanto più efficiente possibile nel dare risposte. Oltre che veloce. Possibilmente raggiungibile 24×7, in quanto, come diceva un famoso film: il Denaro non dorme mai.

Deve prevedere più canali di contatto, come:

  • Numero telefonico
  • Live chat
  • eMail

App

Dato che viviamo 24 su 24 con il nostro smartphone, una società di servizi non può non avere una applicazione che consenta ai suoi clienti di poterla utilizzare comodamente via telefono.

La app, quindi, deve essere chiara, deve consentire al trader di espletare tutte le funzioni che prevede una versione web-based. Anche se gli esperti consigliano di usare le app per controllare le posizioni già prese e di non emettere nuovi ordini. In quanto per la loro coformazione, le app possono spingere a fare scelte più leggere ed azzardate.

CFD

I Broker devono consentire di sottoscrivere Contract for difference, contratti derivati in quanto il loro valore rispecchia quello di un asset sottostante.

I Cfd consentono di investire su più asset di varia natura, nonché al rialzo e al ribasso.

Coaching personalizzato

Come quando si va in palestra e si viene seguiti da un istruttore personalizzato, così i Broker possono farci affiancare da un esperto che ci guidi nelle scelte di trading.

Il servizio in genere si paga, ma non mancano Broker che lo includono tra i propri servizi gratuiti.

Migliori Broker Forex, come evitare le truffe

Come detto nell’incipit, sono tante le truffe che circolano sul web. Promettendo mari e monti a chi si iscrive. Facendo leva sulla disperazione delle persone, ma anche sulla voglia dell’utente medio di fare la bella vita senza particolari patemi.

Ed ecco quindi che i Broker Forex truffa ci dicono che il loro sistema è esclusivo, con un numero limitato di iscritti. Spingendo le persone a fare presto per iscriversi.

All’utente si chiede solo di caricare il conto e attendere che la piattaforma lavori per lui in automatico. Il broker si baserebbe su segnali di trading infallibili, sebbene non spieghino poi come funzionano a livello tecnico.

La loro affidabilità rasenterebbe il 100 percento o al massimo scenderebbe al 97 percento. Giusto per rendere il tutto più credibile. Quando in realtà, già una affidabilità del 70-80 percento è da considerare alta.

Altre caratteristiche principali dei broker forex truffa sono il fatto che utilizzino false pubblicità per promuoversi. Utilizzando, a loro insaputa, vip legati al mondo della finanza, della tv o della tecnologia.

Spazio dunque a Mark Zuckerberg, patron di Tesla. A Elon Musk, fondatore e Seo di Tesla. Donald Trump, pittoresco milionario Presidente americano. Daniele Baldini, speaker radiofonico diventato famoso per i suoi debiti di gioco. Antonino Cannavacciuolo, simpatico e corpulento chef. Flavio Briatore e Gianluca Vacchi, imprenditori circondanti da donne e yacht. Bill Gates, creatore di Microsoft e spargi vaccini a livello mondiale. Questi, giusto per citare qualche nome più usato.

Purtroppo, anche ottenere i soldi indietro non è facile. Poiché queste società truffa hanno sede nei cosiddetti Paradisi fiscali. L’unico modo è quello di chiedere alla banca emittente della carta il charge back dei fondi inviati. Ossia lo storno. Ricordando però anche che questa prassi non è possibile se i soldi sono stati inviati tramite carta.

Quali sono i Broker Forex più affidabili

Dopo aver parlato in generale dei Broker Forex e di come si può tentare di riconoscere le truffe, vediamo nello specifico quali sono i Broker Forex più affidabili.

Forex trading con eToro

Il Broker eToro (clicca qui per saperne di più) è il primo che elenchiamo tra i Broker Forex più affidabili. Non a caso, viaggia verso gli 11 milioni di utenti iscritti, anche grazie alle crescenti novità che propone ai suoi utenti. Sempre allettanti e anticipatrici del mercato.

Su tutti, il servizio che maggiormente spopola tra i trader iscritti ad eToro è il copy trading. Che sul sito assume il nome di Copy Trader. Il servizio, infatti, permette ai trader neofiti di copiare quanto fanno quelli di successo. Selezionabili tramite delle statistiche da visionare. I trader esperti prendono il nome inequivocabile di Popular Trader.

Il trader che copia il trading riuscirà a trarre un guadagno da quanto fanno i trader di successo. E potrà così imparare guadagnando. Ogni Popular trader guadagna a sua volta una commissione per ogni trader che copia.

Inoltre, potrà anche personalizzare il trading, stabilendo degli stop loss e take profit, oltre ad interrompere il trading ogni qualvolta lo ritiene opportuno.

Il broker eToro concede anche una sorta di Social dove i trader possono interagire: il Social trading. Inoltre, confeziona dei panieri di asset che prendono il nome di CopyFunds.

Il broker eToro prevede un solo account, con un deposito minimo di 200 euro.

Per quanti acquistano e vendono criptovalute, prevede un wallet apposito chiamato eWallet.

Il Broker prevede solo lo spread sulle posizioni aperte ma non le commissioni. Le quali, sui servizi, sono particolarmente vantaggiose.

Vanta infine ben 3 licenze: CySEC, ASIC e FCA.

Per aprire un conto demo gratuito su eToro clicca qui.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Forex trading con ForexTB

Il broker ForexTB (clicca qui per il sito ufficiale) ha la licenza CySEC e prevede fino a 4 account tra cui scegliere. Con condizioni ovviamente in crescendo. Il deposito minimo è di 250 euro.

ForexTB prevede gratuitamente, tra i suoi servizi, i segnali di trading del colosso Trading Central. Una società che opera dal 1999, con tante sedi sparse per il Mondo e spesso premiata per quanto offre. Ha essa stessa un broker mediante cui investire, con licenza per operare negli Usa, in Francia e Hong Kong.

ForexTB ha una discreta selezione di asset tra cui scegliere, oltre ad un Conto demo con 100mila euro virtuale. Ottima anche la formazione offerta, con un Glossario con i termini principali del trading online ed eBook da scaricare.

ForexTB è un Broker spread-only e con commissioni più basse della media di mercato.

Per aprire un conto demo su ForexTB ed utilizzare i segnali clicca qui.

Forex trading con Plus500

Il Broker Plus500 (clicca qui per il sito ufficiale) forse sarà noto ai calciofili. E’ infatti sponsor dell’Atalanta, squadra bergamasca che da anni sta occupando le prime posizioni della classifica di Serie A. ma anche della blasonata squadra spagnola dell’Atletico Madrid. Così come del Legia Varsavia, squadra della capitale polacca, e gli svizzeri dello Young Boys.

Se ciò non vi basta per attribuirgli serietà, diciamo pure che Plus500 ha sia licenza CySEC che FCA, essendo la società che la gestisce pure quotata sulla prestigiosa London Stock Exchange.

Spread conveniente e commissioni basse la rendono particolarmente accattivante, così come la possibilità di scegliere tra 32 lingue diverse.

I trader apprezzano anche la sua assistenza clienti in Live chat e il deposito minimo iniziale di soli 100 euro. Sebbene occorre precisare che preveda un solo account per iscriversi.

Per aprire un conto demo su Plus500 clicca qui.

76.4% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Forex trading con Trade.com

Il broker Trade.com ha invece fino a 5 account tra cui scegliere. Con un deposito minimo di soli 100 euro.

Come ForexTB, offre i segnali di trading gratuiti di Trading Central. Ha commissioni basse ed è spread-only.

Trade.com si fa apprezzare, tra gli altri, anche per il servizio di coaching personalizzato gratuito. Oltre che per la sezione dedicata alla formazione molto ampia, con ben 21 video on demand caricati. Divisi per 3 categorie di argomenti differenti.

Trade.com ha un vantaggioso Conto demo, con 40mila euro iniziali che si ricaricano una volta giunti a zero.

Vanta licenza CySEC, FCA e FCSA. Offre la possibilità di investire su pacchetti di azioni di determinate categorie merceologiche o che registrano determinate performance.

Per iscriversi sulla piattaforma di Trade.com cliccare qui.

LEAVE A REPLY