Libra: criptovaluta Facebook, dettagli e caratteristiche

Libra è la criptovaluta di Facebook; essa è stata finalmente presentata al pubblico degli investimenti. In questa guida analizzeremo alcune sue caratteristiche e tutti i suoi dettagli più importanti.

La notizia di un suo imminente arrivo si è avuta quanto il social network ha pubblicato l’atteso comunicato stampa; qui è stato ufficializzato il suo arrivo.

L’azienda di Mark Zuckerberg ha fatto sapere che la criptovaluta di Facebook prende il nome di Libra con dettagli e caratteristiche differenti rispetto alle altre Altcoin. Per molti è considerata come l’evoluzione del social nei confronti dell’innovazione.

Intanto il metodo migliore per investire in criptovalute rimane quello delle piattaforme CFD. In questo articolo vedremo anche qualche informazione su 24option (trovi qui il sito ufficiale) che è attualmente la migliore piattaforme per operare sulle principali criptovalute.

Criptovaluta Libra: il progetto Facebook

Solo negli ultimi mesi si è avuta notizia da parte del social di una profonda opera di restyling; qui la criptovaluta LIBRA è vista e considerata solo come il punto d’arrivo di tutto il processo.

Certamente l’idea di dare vita ad un moneta propria è nata diverso tempo addietro, quando il social si è posto come obbiettivo quello di racimolare un miliardo di dollari intorno al lancio del suo “personale Bitcoin”.

L’intento? Creare un nuovo sistema di pagamento digitali.

Al fine di raggiungere i suoi scopi e per garantire anticipatamente l’accettazione di suddetta crypto, Facebook ha avviato alcuni colloqui con colossi del pagamento online, del calibro di Visa e Paypal.

Questo vuol dire che Facebook è messo alla testa di un consorzio di sviluppatori con il chiaro intento di creare dei servizi legati all’invio di denaro in tutto il mondo in modo semplice e gratuito tramite la criptovaluta di Facebook.

Attenzione perché questa non potrà e non dovrà mai essere gestita dai social. Essa è invece gestita da una no profit che supporta da una serie di società e organizzazioni.

Zuckerberg allo stesso tempo afferma di poter trarre profitto dal progetto per mezzo di Calibra ovvero il portafoglio digitale adatto alla memorizzazione e allo scambio della valuta. Calibra, Libra e facebook sono e continueranno ad essere entità completamente separate.

Libra: dettagli e caratteristiche della criptovaluta

Analizzando la criptovaluta Facebook possiamo notare che essa vanterà numerose ed evidenti differenze rispetto a qualsiasi altra moneta virtuale oggi esistente.

Al momento sembra che Libra avrà un valore stabile (stablecoin) e come tale non sarà soggetta alle fluttuazioni e alla volatilità tipicha del mercato. Se davvero fosse così, essa preclude la possibilità di essere utilizzata dai trader per essere tradata. Questo però permetterebbe al suo inventore di facilitare i micro pagamenti. Ecco la ragione della sua nascita.

Si parla oggi anche di blockchain open source, dove la gestione complessiva spetterà alla Libra Association (no profit la quale è organizzazione ed avrà base in Ginevra, Svizzera).

Tra le sue caratteristiche ci sono:

  • Accessibilità;
  • Stabilità;
  • Sicurezza.

Nel caso del wallett Calibra invece, esso sarà dotato di imponenti sistemi di sicurezza i quali si pongono come scopo quello di proteggere soldi e informazioni degli utenti.

Anch’esso sarà soggetto a stesso trattamento inerente a processi di verifica e antifrode che sono utilizzati per le banche e le carte di credito. In essa saranno introdotti sistemi automatizzati i quali hanno come scopo quello di monitorare, rilevare e prevenire comportamenti fraudolenti.

Infine, per tutti gli utenti viene messa a disposizione l’assistenza live nel caso si verificassero dei furti o degli smarrimenti di smartphone e password. Questo sistema di pagamento sembra che al momento non prevede l’applicazione di commissioni per effettuare acquisti online.

La criptovaluta potrà infine essere scambiata sugli altri social,compreso Messenger, Instagram e Whatsapp.

  • L’obiettivo? Rendere il conio digitale accessibile a tutti gli utenti.
  • Quando arriverà? Secondo quanto stabilito da un comunicato stampa, il lancio del conio digitale avverrà nel 2020 e non prima.
    Per il 2020, infatti, si prevede un anno veramente impegnativo considerando che esse dovranno fare i conti con l’halving del Bitcoin.

Tutti gli sviluppatori hanno per altro ammesso di trovarsi ancora ad uno stadio iniziale del progetto Libra e come tale non si dispone di ulteriori dettagli.

Come investire in cripotvalute?

Se non si può investire sulla LIBRA, allora sarebbe bene investire sulle altre criptovalute. In questo caso si potrebbe scegliere di investire in Bitcoin e Altcoin con le piattaforme di trading online, le quali per mezzo del trading CFD permettono di investire su di esse a prescindere dalla direzione del prezzo che esse prendono.

E’ possibile fare questo scegliendo una delle piattaforme di trading online regolamentate. Noi consiglieremmo di utilizzare eToro (clicca qui per il sito ufficiale) o anche 24Option (clicca qui per il sito ufficiale).

Per mezzo di questi broker tutti i trader, principianti ed esperti, possono scegliere di speculare sul valore del Bitcoin e di LItecoin, come anche di Ripple e di tutte le altre criptovalute che sono offerte.

Notate bene che se si sceglie eToro si può scegliere di investire e fare trading con i CFD sia su criptovalute sia anche su altri asset, come il noto mercato forex o anche le azioni, o le opzioni e meglio ancora le materie prime. In questo caso si può investire con la piattaforma di social trading e di copy trader.  Puoi sfruttare i vantaggi del social trading, cliccando qui.

Se invece si vuole scegliere il broker 24Option, esso ti mette a disposizione un sevizio davvero eccellente di segnali di trading che puoi sfruttare per non sbagliare i tuoi investimenti, come anche un servizio di formazione gratuito, coordinato da un certo di assistenza veramente impeccabile che permette di ricevere assistenza in merito ad un qualsiasi vostro asset.

Qual’è l’obbiettivo di Libra?

Libra si pone come scopo quello di permettere agli sviluppatori e alle imprese di costruire sempre nuovi prodotti legati a servizi finanziari inclusivi per le persone in tutto il mondo. Tutto questo verrà reso possibile dalla Libra Blockchain, costruita da zero per dare priorità a scalabilità, sicurezza, affidabilità e flessibilità. In questo, Libra Reserve (una riserva di attività reali) sosterrà la valuta Libra. Essa è tale perché fornisce bassa volatilità e ampia accettazione.

Al fine di incrementare la fiducia e la stabilità, il social network cede parte del controllo di questa blockchain privata alla Fondazione che la gestirà.

Al momento, tra i membri che la gestiranno ci saranno differenti esponenti di spicco che noi abbiamo riportato suddividendoli per categorie.

  • Pagamenti:
    • Mastercard;
    • PayPal;
    • PayU;
    • Stripe;
    • Visa.
  • Tecnologia e mercati:
    • Booking Holdings;
    • eBay;
    • Facebook/Calibra;
    • Farfetch;
    • Lyft;
    • Mercado Pago;
    • Spotify AB;
    • Uber Technologies;
    • Inc.
  •  Telecomunicazioni:
    • Iliad;
    • Vodafone;
  • Blockchain:
    • Anchorage;
    • Bison Trails;
    • Coinbase;
    • Inc.;
    • Xapo Holdings Limited;
  • Capitale di rischio:
    • Andreessen Horowitz;
    • Breakthrough Initiatives;
    • Ribbit Capital;
    • Thrive Capital;
    • Union Square Ventures.

Conclusioni

In attesa di sviluppi delle criptovalute, il metodo migliore consiste nello sfruttare le piattaforme REGOLAMENTATE. Ce ne sono moltissime, 24option (qui trovi il sito) è un esempio di qualità eccelsa, ma ce ne sono molte altre.

LEAVE A REPLY