Binance Coin: cos’è, come comprare, se conviene [guida 2020]

Cos’è Binance Coin? Come comprare Binance Coin? Il mondo delle criptovalute, essendo asset digitali, è in continuo fermento. Sia dal punto di vista del funzionamento, sia dal punto di vista dell’offerta sul mercato.

Basti solo pensare che, nel corso del 2020, accadranno 2 eventi molto importanti, entrambi grosso modo a metà anno: l’Halving del Bitcoin e il lancio di Libra.

Nel primo caso, parliamo del dimezzamento dei bitcoin a disposizione, il che porterà ad una drastica riduzione di quelli in circolazione. E, di conseguenza, ad una impennata del loro prezzo.

Nel secondo caso, parliamo della criptovaluta che lancerà Facebook. La quale già promette fuoco e fiamme per 3 motivi: il suo valore è collegato a degli asset stabili, quindi sarà al riparo da drastiche fluttuazioni di mercato; sarà utilizzabile tramite le app collegate all’universo Facebook e ciò ne faciliterà l’uso e la diffusione; dietro il progetto Libra c’è la Libra Foundation, che vanta un partnerariato tra vari leader del mondo digitale. Il che è garanzia di sviluppo del progetto.

Nell’attesa di capire se tutto ciò sarà confermato, anche uno degli Exchange più importanti in circolazione ha lanciato una propria criptovaluta: si tratta di Binance e della sua Binance Coin.

Di seguito cerchiamo di capirne di più con una analisi a 360 gradi.

Partiamo dal principio che per guadagnare con il trading online investendo sui Bitcoin è possibile, ma solo se ci si affida a dei broker seri e professionali, come ad esempio lo è ForexTB (clicca qui per visitare il sito ufficiale). Ad esempio ForexTB offre un servizio ottimo di segnali gratuiti (che puoi ricevere cliccando qui) per essere subito operativi su Bitcoin, un bel vantaggio.

Binance Coin cos’è

Cos’è Binance Coin? Si tratta di una valuta digitale emessa come detto dall’Exchange Binance e viene indicata col simbolo BNB.

Si basa sulla blockchain di un’altra criptovaluta, Ethereum. La quale, oltre ad essere da anni stabilmente al secondo posto per capitalizzazione di mercato delle criptocurrency (dati Coin Gecko), offre anche una Blockchain che si distingue da quella delle altre criptovalute. Dato che offre un ecosistema parallelo a quello tradizionale, grazie all’uso degli smart contract.

Va da sé che in virtù di ciò Binance Coin assume le sembianze di Ether, il token di Ethereum.

Il token BNB alimenta anche tutte le operazioni su Binance.com. Infatti, è usata dagli utenti iscritti sull’Exchange al fine di pagare le commissioni applicate da esso previste per pagare i servizi che mette a disposizione degli stessi.

Le commissioni, però, non riguardano solo quelle applicate sulla negoziazione, ma anche le commissioni riguardanti cambio e quotazione.

Ancora, Binance Coin può essere scambiato anche su altri Exchange. Ovviamente, quelli che la prevedono.

Binance Coin storia

Qual è la storia di Binance Coin? Prima di investire su un asset, occorre conoscere la sua storia.

Binance è nato nel 2017 da una idea del CEO di Binance Changpeng Zhao e dal CTO dello stesso Exchange Roger Wang.

Zhao è molto noto nel mondo delle criptovalute, chiamato anche con l’acronimo del suo nome e cognome CZ. Già in precedenza Ceo di BijieTech, piattaforma Exchange basata su cloud. Ancora prima, è stato co-fondatore e CTO di OKCoin.

La storia dell’Exchange Binance è un po’ più travagliata. Nato inizialmente a Shanghai, in Cina, nel 2017, ha dovuto trasferirsi dopo il divieto del governo cinese sulle criptovalute nel mese di ottobre. Il quale fece seguito a quello sulle ICO del giugno precedente. E così si è trasferito presso il nemico Giappone.

Tuttavia, anche in Giappone le cose non sono andate meglio. Nel marzo 2018, Binance ha ricevuto un avvertimento ufficiale da parte dell’autorità giapponese per i servizi finanziari (nota con l’acronimo JFSA) di chiudere le sue operazioni nel paese. E così ha deciso di trasferirsi a Malta.

L’Exchange Binance prevede un totale di 200 milioni di token BNB. La ICO è avvenuta tra il 14 e il 27 luglio 2017.

Tuttavia, il totale di BNB sarà così suddiviso:

  • 100 milioni (quindi la metà del totale) di token BNB sono stati riservati all’ICO
  • 80 milioni (quindi il 40% sul totale) assegnati al team di sviluppo alla sua base
  • 20 milioni (il 10%) riservati infine agli investitori Angel

Binance Coin: come funziona

Come funziona Binance Coin? Rispetto a Bitcoin, BNB non si limita ai soli pagamenti peer-to-peer ma fa parte dell’ecosistema dell’Exchange nativo. Anzi, come detto, il token BNB è proprio usato principalmente al fine di raccogliere entrate in favore di esso.

BNB dà diversi vantaggi a chi lo utilizza:

  • gli utenti hanno diritto a sconti su tariffe e commissioni previste dall’Exchange
  • Binance offre anche una piattaforma chiamata Binance Labs per investire su ed incubare progetti blockchain. Binance Labs funziona anche esso tramite BNB

Piattaforme alternative per investire sulle criptovalute

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
24optionTrading CFD su bitcoin,azioni,forexRendimenti elevatiISCRIVITI
plus500CFD su vari assetPiattaforma di qualitàISCRIVITI
etoroCopy tradingSocial trading, copyportfolioISCRIVITI
xmConti Zero spreadGuide e tutorialISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Conviene investire su Binance Coin?

Come funziona Binance Coin? Prima di investire su un asset, è anche importante capire come funziona. E dato che questa criptovaluta è collegata a doppio filo ad un Exchange, per capirlo occorre analizzare quest’ultimo.

Non bisogna in primo luogo dimenticare che gli Exchange funzionano solo per permette agli utenti di acquistare o vendere criptovalute. Non lo fanno direttamente. Sono quindi un semplice strumento.

In virtù di ciò, un Exchange deve essere in grado di elaborare il massimo numero possibile di coppie di trading. Da questo punto di vista, occorre dire che Binance Coin vanta un robusto motore di abbinamento in grado di gestire 1.400.000 ordini / secondo. E ciò fa di Binance uno degli Exchange più veloci al Mondo.

Binance vanta una grande liquidità, data la grande disponibilità di criptovalute. I prezzi sono altamente competitivi.

Binance Exchange vanta ben 13 lingue: inglese, cinese, giapponese, spagnolo, francese, italiano, russo, coreano, tedesco, olandese, vietnamita, portoghese e turco.

Prevede quindi anche la nostra lingua. Particolare non trascurabile visto che molti Exchange – soprattutto quegli asiatici – non ce l’hanno. Il che deve dissuadere dal loro utilizzo, salvo il caso in cui si conosca molto bene le altre.

Non bisogna arrangiarsi con un traduttore online, in quanto quasi tutti, almeno quelli gratuiti, sono grossolani.

Binance è disponibile su più piattaforme, con due modalità: base e avanzata. Le piattaforme sono le seguenti:

  • basata sul web
  • Windows
  • Android
  • HTML5 su dispositivo mobile
  • API REST

Infine, le commissioni. Binance utilizza il token BNB per i servizi che offre: trading, prelievo, quotazioni e così via.

Applica una commissione di negoziazione dello 0,1% su ogni operazione, ma se le commissioni sono pagate in BNB, possono richiedere uno sconto aggiuntivo.

Prevede tassi di sconto predeterminati su base annuale, riportati in modo trasparente sulla piattaforma.

Detto dell’Exchange Binance, vediamo se Binance Coin conviene dal punto di vista della quotazione.

Guardando all’ultimo anno solare rispetto al momento della scrittura, Binance Coin, partendo da 6 dollari di gennaio 2018 fino a quasi 39 dollari di gennaio 2019. Poi però la criptovaluta ha seguito il trend opposto, crollando sui 13 dollari a fine anno. Poi un lieve rialzo ad inizio 2020, attestandosi intorno ai 17 dollari.

Quindi, come tutte le criptovalute, anche Binance Coin vive sull’onda della volatilità ed è difficile fare previsioni. Riguardo la capitalizzazione di mercato, si trova al nono posto, con un volume di scambi pari a 2.789.928.389 USD.

Ultimo aspetto, Binance prevede un modello economico progressivo che prevede 100 milioni di token BNB totali emessi. Man mano che si riducono, il suo valore futuro non potrà che crescere.

Morale della favola? BNB può rivelarsi un ottimo investimento, facendo leva sulla volatilità insita nelle criptovalute, ma anche sulla bontà dell’Exchange che lo emette.

Tuttavia, come rammentano sempre gli esperti, non occorrerebbe superare il 4-5% del totale del proprio capitale.

Dove comprare Binance Coin

Vediamo le principali alternative per comprare Binance Coin:

Exchange

Ovviamente, il primo metodo è farlo sull’Exchange che lo emette, visto che lì BNB è accoppiabile con oltre 70 criptovalute.

In alternativa, Binance Coin è negoziabile su tanti altri Exchange, tra cui Bancor Network, Gate.io, IDEX, Trade Satoshi, CoinSwitch, ecc.

Il consiglio che diamo sempre, però, è quello di detenere troppo a lungo i propri token sui wallet degli Exchange. In quanto sono soggetti ad attacchi Hacker che prosciugano i conti.

Meglio trasferire i fondi su wallet freddi, ossia quelli che funzionano senza connessione ad internet. Come wallet cartacei, software per Pc e S-Pen.

CFD

E’ possibile investire su Binance Coin tramite i Contract for difference, su Broker rinomati e sicuri. Successivamente, vi daremo 3 esempi di Broker affidabili.

Investire nelle criptovalute con eToro

Il Broker eToro (clicca qui per saperne di più) è attivo dal 2009 e viaggia verso gli 11 milioni di utenti iscritti.

Offre molti servizi interessanti, tra cui il Social trading, il CopyTrader e il Copyportfolios.

Il primo è un vero e proprio Social dove seguire i feeds degli altri utenti, quindi confrontarsi con loro, ottenere suggerimenti e scambiarsi opinioni.

Il secondo, invece, è meglio noto come Copy trading e consente ai trader neofiti di copiare quelli più esperti. Così da guadagnare mentre stanno ancora imparando.

I Copyportfolios sono invece panieri di asset appartenenti alla stessa categoria. Gestiti da algoritmi automatici pur sempre visionati da tecnici “in carne ed ossa”.

Le criptovalute previste da eToro sono anche:

  • Bitcoin
  • Ethereum
  • Litecoin
  • Ethereum classic
  • Dash
  • Ripple
  • Bitcoin Cash
  • Stellar
  • NEO

eToro non prevede commissioni ma solo spread sulle transazioni.

Per aprire il tuo account gratuito su eToro clicca qui.

Trading di criptovalute con Investous

Un altro Broker molto interessante per investire in criptovalute è Investous (clicca qui per saperne di più), il quale prevede quattro account.

Tra i servizi offerti da Investous troviamo i segnali di trading inviati dal colosso del settore Trading Central. Puoi scaricare gratuitamente i segnali da qui.

Le criptovalute presenti su Investous Broker sono anche:

  • Bitcoin (BTC)
  • Litecoin (LTC)
  • Ethereum (ETH)
  • Ethereum Classic (ETC)
  • Dash (DASH)
  • Ripple (XRP)
  • Monero
  • Bitcoin Gold

Per aprire il tuo account gratuito su Investous clicca qui.

LEAVE A REPLY